Morte del paziente con bassa percentuale di sopravvivenza e responsabilità del medico in sede penale

unnamed

La Cassazione torna ad occuparsi del nesso eziologico nei reati omissivi impropri.

Per accertare se un’omissione sanitaria sia stata idonea a causare l’evento bisogna ricorrere al giudizio controfattuale: si deve accertare se la condotta doverosa avrebbe evitato l’evento.

I principi cardine in tema di responsabilità sanitaria e nesso eziologico sono contenuti nella nota sentenza Franzese (Cass. S.U. 30328/2002).

Il Giudice deve ricorrere ad un giudizio predittivo: bisogna prendere in considerazione la specifica attività richiesta al medico nel caso concreto ed analizzare se avrebbe evitato o ritardato l’evento infausto, con alto grado di credibilità razionale (Cass. Pen. 30469/2014).

(Cassazione Penale n. 12353 del  17.04.2020)

Avv. Andrea F. Scaccabarozzi responsabilità medica – Avvocato Monza – Milano – Brugherio – consulenza responsabilità sanitaria civile e penale – valutazione preventiva del caso con medici legali e medici specialisti altamente qualificati – possibilità di accordo sul compenso subordinato al raggiungimento del risultato.